eSports FIFA Hearthstone Italian Gaming League LOL News

Comunicato ai Fan e agli Associati

Ci risulta la pubblicazione di un “comunicato di settore, avviso ai soci” sul sito web di GEC – Giochi elettronici competitivi e che sono state inviate ai team alcune e-mail che intimano agli stessi di non partecipare al nostro Campionato IGL 2017 su un’asserita quanto pretestuosa ed apodittica attività illegale posta in essere da Asd Nana Bianca, che del suddetto campionato è organizzatrice.

Il tutto firmato da Il segretario nazionale Giorgio Pica.

Il comunicato in rete si apre affermando che il Campionato IGL 2017 :”è in svolgimento tramite una non meglio identificata A.s.d. Nana Bianca, che dichiara di essere associata all’ente di promozione sportiva CSEN.

Rispondiamo così: Il Campionato IGL 2017 è orgogliosamente e splendidamente organizzato dalla Asd Nana Bianca, che è affiliata a CSEN, come del resto è scritto sul nostro sito web, sulla pagina Facebook e annotato nel registro pubblico del coni, accessibile a tutti, pure all’autore del comunicato.

Si prosegue accusando il signor Maurizio Ragno, presidente di Asd Nextgaming, che ha organizzato il torneo Italian Gaming League: League of Legends tenutosi a Firenze in Settembre e conclusosi con una memorabile LAN Domenica 26 Settembre 2016.
Secondo l’autore del comunicato: “a seguito di controlli e dichiarazioni ricevute, non ha mantenuto standard di sportività, avendo svolto il torneo senza la conoscenza dei diretti partecipanti, falsificando sia la compilazione del calendario che i risultati ottenuti. Lo stesso Maurizio Ragno ha, seppur non chiaramente, ammesso che vi sono stati errori o inconvenienti“.

Il signor Maurizio Ragno, in altra sede, si è espresso molto chiaramente con noi e con Pica e gli lasciamo tutte le considerazioni del caso in relazione alle affermazioni sopra riportate.
Per quanto ci concerne, il signor Ragno ha la nostra completa stima e fiducia.

Ma il Pica prosegue:
Questo primo torneo ha fatto sì che si fosse accreditato lo svolgimento di questo secondo (n.d.r: si riferisce al Campionato IGL 2017), e Nana Bianca, che è una società, ha costituito un’apposita A.s.d..*
Prima di svolgere il torneo, A.s.d. Nana Bianca ha fatto sottoscrivere dei contratti antisportivi e contro legge, che vincolavano gli atleti, anche quelli iscritte ad altri enti, tipo ASI, a non partecipare ad altri campionati
“.**

Il Campionato IGL 2017 non è la continuazione del torneo ITALIAN GAMING LEAGUE: LEAGUE OF LEGENDS per almeno 6 motivi:
– ha un nome diverso e perfettamente riconoscibile come tale;
– ha una forma organizzativa differente;
– è organizzato da una diversa Asd affiliata a un diverso ente di promozione sportiva;
– è un campionato multidisciplinare che ospita 3 discipline mentre il torneo ITALIAN GAMING LEAGUE: LEAGUE OF LEGENDS già dal nome si configurava come evento monodisciplinare;
non è stato comunicato come la continuazione del torneo ITALIAN GAMING LEAGUE: LEAGUE OF LEGENDS;
– il torneo ITALIAN GAMING LEAGUE: LEAGUE OF LEGENDS si è concluso in data 26 settembre 2016

(*Nana Bianca, che è una società, ha costituito un’apposita A.s.d.*) Non risulta una norma che vieti a una società di entrare nel consiglio direttivo di una Asd o di operare nell’ambito degli sport elettronici.
Tra l’altro la società in questione NON si chiama Nana Bianca e da sola non avrebbe potuto costituire una apposita Asd in quanto, come è noto a tutti, per costituire una associazione serve un accordo tra almeno due persone.
A prescindere dal ruolo che esse hanno, ci sono diverse società che operano nel settore degli eSport sebbene dalle frasi riportate in alto qualcuno potrebbe pensare il contrario visto il suo rimarcare “che è una società“.
Alcune società svolgono consulenze, altre si occupano di logistica, etc etc etc.
Una delle società a responsabilità limitata che operano a vario titolo nel settore degli esport ad esempio è GEC S.R.L., ma è solo un nome su altri mille che si potrebbero fare.

(**contratti antisportivi e contro legge**) Non risulta nemmeno che esista una norma che vieti di richiedere l’esclusiva ai giocatori o che comunque caratterizzi tale richiesta come comportamento antisportivo. I giocatori sono liberi di decidere se partecipare o meno al nostro campionato e se decidono di parteciparvi lo fanno consapevoli del vincolo di esclusiva, che pertanto non è in alcun modo imposto ai medesimi giocatori ed è valido solo per la durata del campionato e per i 3 giochi che il Campionato IGL 2017 tratta: League of Legends, Hearthstone e Fifa17.

Pica incalza con ulteriori supposizioni tanto assurde quanto campate in aria che solo nel migliore dei casi potrebbero definirsi semplicemente non supportate da evidenza: “Riteniamo che il torneo in corso, IGL, potrebbe non avere i requisiti per lo svolgimento, e che, quindi, i premi erogati possano comportare conseguenze negative per le Associazioni, in quanto potrebbe mancare o l’autorizzazione o le procedure emanate da CSEN, o i permessi a seguito di domanda presentata al Ministero per lo Sviluppo Economico per il concorso a premi.

L’utilizzo dei condizionali maschera una totale ignoranza dello stato delle cose per quanto riguarda il Campionato IGL 2017. Asd Nana Bianca, sotto la puntuale guida di LNE-ITALIA, ha inviato tutta la documentazione necessaria per comunicare lo svolgimento del campionato che, aggiungiamo: è una manifestazione sportiva che non ricade nella normativa delle manifestazioni a premio.
Asd Nana Bianca, LNE e CSEN non sono tenute a fornire documentazioni, garanzie, prove, autorizzazioni o documenti a riguardo, men che meno al signor Giorgio Pica.

Ad ulteriore conferma della nsotra posizione riportiamo l’articolo di LNE riguardante le procedure necessarie per la corretta organizzazione di un torneo.

Asd Nana Bianca, comunque, è sempre stata disponibile e aperta a fornire chiarimenti anche quando non necessariamente dovuti e a parlare con tutti, associati e non. Per cercare di chiarire la faccenda in precedenza avevamo fornito il nostro telefono al segretario Pica, che ci ha ignorati.
Per questo motivo se da una parte riteniamo che questo post sia un atto dovuto verso i nostri simpatizzanti e i nostri associati, dall’altro ci addolora dover emettere questo comunicato a nostra difesa quando preferiremmo spendere le nostre energie su questioni più rilevanti, tipo il Campionato IGL 2017 in essere.

Il Pica conclude poi invitando:” le associazioni tutte a fare attenzione a quello che sta succedendo e particolarmente le Nostre associazioni affiliate, senza la loro volontà conoscitiva al torneo IGL. Le invitiamo a controllare che il torneo oggi in corso abbia la regolarità e le autorizzazioni proprio per non trovarsi sfortunatamente o malauguratamente a subirne le conseguenze, come la legge prevede.”

Rispondiamo invitando le associazioni tutte, a prescindere dalla loro affiliazione, a fare davvero attenzione a quello che sta succedendo adesso attorno al campionato IGL 2017 e in generale al mondo dell’esport in italia e a giudicare, secondo i propri criteri e la propria coscienza, chi secondo loro svolge il proprio operato seriamente e in trasparenza per far crescere il settore che tutti amiamo.

Al Signor Giorgio Pica chiediamo cortesemente di interrompere immediatamente questo comportamento diffamatorio che è causa di ingenti danni, anche di immagine, alla nostra ASD, che ci riserviamo di tutelare in ogni sede e di cui lo riteniamo sin d’ora responsabile.
Nella speranza di aver chiarito la questione, gli inviamo cordiali saluti.

A tutti voi, col massimo riguardo,
Asd Nana Bianca

il Presidente,
Dario Trovato

Potrebbe anche piacerti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *